Report Riunione Plenaria Romagna Involley

25 novembre 2012

ETICA E QUALITA’ NELLO  SPORT

Si è svolta nei giorni scorsi una riunione di tutti i dirigenti ed allenatori (circa un centinaio) delle sei Associazioni aderenti a Romagna In Volley, Associazione di Promozione sociale nello sport. Come noto, le Associazioni sono Volley Club Cesena A.s.d., Cervia Volley A.s.d., Fenice Volley A.s.d., Volley Cesenatico A.s.d.”, Longiano Sport Pallavolo Endas A.s.d., Pallavolo San Mauro Pascoli A.s.d. con oltre 1.400 atleti aderenti, nella fascia di età 8 – 18 anni.

 

La riunione è iniziata con la presentazione della riunione da parte del Presidente Romagna in Volley Maurizio Morganti ed è poi proseguita con la relazione del Direttore Tecnico Pietro Mazzi sul tema della giornata, che era “ricadute pratiche dell’essere Romagna in Volley e dell’avere recepito il Codice Etico all’interno di ciascuna Associazione”.

 

In particolare è stato messo in luce ed approfondito il tema dell’etica nello sport e di come deve essere inteso da tutto il movimento “Romagna In Volley”. Ad esempio, non deve apparire “scontato” che gli allenatori debbano insegnare le regole sportive con particolare attenzione alla loro motivazione e comprensione, contribuire alla crescita dei ragazzi rispettando le loro caratteristiche individuali, gestire gli atleti/e sempre al di sopra delle simpatie, tutelare lo sviluppo dell’autostima dei ragazzi/e abbinata al concetto di umiltà, sviluppare la capacita di vivere il gruppo come qualità individuale, abituare i ragazzi a vivere ad obiettivi, insegnare l’autoanalisi per migliorare evitando la pericolosa cultura dell’alibi personale.

 

Inoltre si è posto l’accento sulle grandi responsabilità che l’allenatore e il ruolo di “esempio” che riveste. Pertanto, si è sottolineato che ogni allenatore di Romagna In Volley deve essere attento ad eventuali crisi individuali dei giovanissimi atleti, utilizzando un linguaggio stimolante e rispettoso e non l’aggressività per imporsi, ma ricercare autorevolezza con stile e metodo educativo.

 

È stato oggetto di approfondimento anche come dare stimolo competitivo alle squadre: assolutamente da evitare, essendo profondamente antisportivo il denigrare gli avversari per stimolare la competizione e l’accettare i verdetti arbitrali, anche se percepiti come ingiusti, in quanto facenti parte del gioco per trarre da essi maggiore stimolo per il risultato finale.

 

Al termine della giornata di confronto su questi temi i dirigenti ed allenatori di Romagna In Volley si sono accomiatati con un compito importante e stimolante: creare non solo bravi atleti, ma ragazzi che vivano la competizione come stimolo al proprio miglioramento, visto come obiettivo finale della preparazione e dell’allenamento quotidiano.

 

L’iniziativa dell’Associazione Romagna in Volley si inserisce nella campagna di sensibilizzazione sui temi dei valori dello Sport voluta dal Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi e dall’Assessore allo Sport, Elena Baredi, che hanno organizzato per Giovedì 29 novembre, presso il Teatro Verdi a partire dalle ore 17, la presentazione del Progetto complessivo, “I valori dello Sport, i valori della Città”, che avrà questa scaletta:

– presentazione del Progetto da parte del Sindaco e dell’Assessore allo Sport;

– illustrazione del Protocollo da parte del Prof. Farnè;

– presentazione degli Ambasciatori dello Sport;

– interventi di Dirigenti di Ass.Sportive e di Dirigenti Scolastici.

flyer mirabilandia riv
Disegno senza titolo (2)
Disegno senza titolo (70)
20140078_1980075892018237_5896217835251635054_n
STANDARD - 2014 - esecutivo
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 -------- ROMAGNA  IN VOLLEY A.P.S. VIA.  FAUSTO  COPPI  100 47521  CESENA  (FC) P.IVA  04026750408