B2M – Fenice Cesena Volley – Sloga Tabor Trieste 3-0

1621892_290834911067360_663053321_n
23 febbraio 2014

1621892_290834911067360_663053321_n

Sesta vittoria consecutiva, nona vittoria (su 14) per 3-0, ultima sconfitta risalente al 2013 e primo posto temporaneo in attesa dello scontro di domenica 23 febbraio tra Cordenons e Conselice: la Fenice Cesena Volley continua a volare e sognare e sfrutta al meglio il turno casalingo contro i giuliani dello Sloga Tabor, che nella gara di andata erano riusciti a strappare un punto ai cesenati.

Gara caratterizzata dall’ottima prova di entrambe le formazioni nella correlazione muro-difesa, strumento che ha visto imbrigliare per larghi tratti l’attacco delle due squadre: Trieste schiera il palleggiatore Paterlini in posto 4 al posto di Bolognesi e sceglie in posto 2 il mancino Kante; Piraccini risponde con il sestetto tipo e tutti gli effettivi a disposizione.
Come spesso accade ultimamente, i padroni di casa impiegano un po’ ad entrare in partita (7-12); Trieste si limita ad attendere gli errori di Boschetti e soci, puntando molto sul muro e sulla propulsione in attacco di Paterlini e Jeroncic; con un break alla volta e grazie ai servizi pungenti di Pierini e Rossi G., la Fenice ricuce lo strappo ed impatta a quota 19; il palleggiatore marchigiano si affida poi ai contrattacchi di Boschetti (nella foto) e Caminati per chiudere il parziale (25-22).
Il secondo set è quello meno combattuto con il trio di palla alta Bertacca-Boschetti-Caminati a fare subito la voce grossa: Trieste prova a rimanere in scia di almeno un paio di punti (16-14; 20-18), ma la Fenice è caparbia a mandare fuori giri il temuto Cettolo, chiudendo subito alla prima occasione (25-20).
Nel terzo set coach Jeroncic prova a spronare i suoi con il suo servizio flot, riuscendo subito a creare un gap importante (6-1, 7-11): i cesenati sembrano accusare il colpo ma così come accaduto nel primo parziale, con molta pazienza si riavvicinano sensibilmente (15-17) impattando a quota 20 e superando di slancio con un block out di Boschetti (23-21); Trieste non ci sta e con Kante al servizio ed i muri di Jeroncic si porta sul 24-23; Caminati annulla il set ball giuliano, ma poi ci pensa Bertacca a trascinare i suoi prima a muro annichilendo Paterlini e poi Kante, favorendo lo slancio decisivo chiuso dal muro di Caminati su Bolognesi (28-26).

Ultimo turno sulla carta agevole per i ragazzi di Piraccini prima del mese “horribilis” che vedrà affrontare in sequenza Valsugana Pd (oggi sconfitta da Morciano), Morciano, Treviso, Casalserugo e Cordenons – obiettivo già focalizzato sulla insidiosa trasferta veneta della prossima settimana.

Comunicato stampa: La Fenice non fa sconti allo Sloga Tabor

flyer mirabilandia riv
Disegno senza titolo (2)
Disegno senza titolo (70)
20140078_1980075892018237_5896217835251635054_n
STANDARD - 2014 - esecutivo
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 -------- ROMAGNA  IN VOLLEY A.P.S. VIA.  FAUSTO  COPPI  100 47521  CESENA  (FC) P.IVA  04026750408