B2M – Fenice Cesena Volley – Elettrocen2 Bellaria 3-1

10260032_710154989046226_565412852951342071_n
4 maggio 2014

10260032_710154989046226_565412852951342071_n

Si congeda dal suo pubblico con una vittoria la Fenice Cesena Volley, che batte Bellaria per 3-1, coglie il 17esimo successo in campionato e guarda alla classifica non senza qualche rimpianto, facendo ammenda per il nefasto mese di marzo (4 sconfitte consecutive) che ha di fatto spento tutte le velleità del post season di Boschetti e soci. Al Carisport va in scena la classica gara di chi non ha più molto da chiedere al campionato, se non un piazzamento migliore per un eventuale ripescaggio (Bellaria) ed il consolidamento del quinto posto a ridosso delle big (Cesena); ne è uscita una sfida costellata di errori da ambo le parti, che ha visto premiati i padroni di casa, i quali nonostante qualche sbavatura in ricezione, hanno sopperito con una buona prova corale in attacco (Caminati e Bertacca su tutti) alla scarsa lucidità della seconda linea. Bellaria di contro ha provato sia nel primo che nel secondo set ad impostare la gara sui suoi ritmi, salvo però dover soccombere in maniera significativa negli ultimi due parziali con Venzie Kessler fuori gara ed il solo D’Andria ben supportato da Piovano ad opporre resistenza.

Il primo set vede i locali imporre bene il proprio gioco, con Pierini lucido, Caminati la solita fucina di punti ben supportato da Bertacca e Boschetti; massimo vantaggio sul 21-13 con Bellaria che prova a rientrare ma deve cedere sul 25-22. Secondo parziale costellato di errori in ricezione ed un attacco che spesso va sbattere sul muro riminese: Piraccini gioca la carta Casadei e con Caminati al servizio il recupero sembra possibile (da 17-23 a 20-23), salvo poi subire il colpo del ko con Kessler (25-20). Gli ultimi due parziali sono un monologo cesenate: la battuta torna a far male, il muro sporca bene gli attacchi degli ospiti e Zauli si esalta in difesa: finisce con un doppio 25-19 e 25-14, con Mazzotti, subentrato a Bertacca, che chiude il match con un diagonale da posto 2.

Con questo successo la Fenice blinda il quinto posto ai danni di Bibione, mentre la lotta al terzo posto e quella dell’ultima squadra che dovrà retrocedere si deciderà solo all’ultima giornata: Valsugana, terza in graduatoria a pari punti con Cordenons ma in vantaggio per numero di partite vinte, andrà a far visita a Prata, la quale con la vittoria di oggi a Venezia ha meritatamente vinto il campionato con un ruolino di marcia nel girone di ritorno impressionante (12 vittorie consecutive da 3 punti!); Cordenons sarà di scena a Bellaria mentre per quanto riguarda il discorso salvezza Casalserugo mantiene viva la speranza con il successo su Loreggia di oggi, andando a meno uno da Venezia che affronterà proprio i patavini ultimi in classifica all’ultima giornata con Tassan e soci che invece faranno visita al tranquillo Bibione.

PARZIALI: 25-22; 20-25; 25-19; 25-14.

CESENA: Casadei G. 1, Ortolani 9, Arienti ne, Caminati 26, Pierini 3, Rossi G. 5, Bertacca 16, Rasi 1, Mazzotti 1, Zauli (L), Boschetti 11. All. Piraccini

BELLARIA: Campi 4, Fortunati ne, Ceccarelli C. 6, Monti (L), Botteghi D. 1, Ceccarelli L. ne, Venzi 5, Kessler 3, D’andria 10, Matteucci 3, Piovano 10, Battistini 1, Busignani (L2). All. Botteghi

COMUNICATO STAMPA: La Fenice si congeda dal suo pubblico con 3 punti

flyer mirabilandia riv
Disegno senza titolo (2)
Disegno senza titolo (70)
20140078_1980075892018237_5896217835251635054_n
STANDARD - 2014 - esecutivo
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 -------- ROMAGNA  IN VOLLEY A.P.S. VIA.  FAUSTO  COPPI  100 47521  CESENA  (FC) P.IVA  04026750408