B2F – Volley Club Cesena – Pro Patria Milano 3-2

23 febbraio 2014

Il Volley Club Cesena vince al tie-break un match incredibile e totalmente imprevedibile. Coach Bazzocchi è costretto a rinunciare ancora a Poggiali e ad Altini che hanno accusato problemi fisici e quindi il sestetto è pressoché obbligato: spazio a Giovanardi in regia, Fogolin opposto, Zebi e Di Fazio in banda, capitan Cancellieri e Gardini al centro e Fabbri libero. Le ospiti guidate da coach Brugnone rispondono invece con la palleggiatrice Di Pinto, l’opposto Causevic, le schiacciatrici Chiodini e Bettale, le centrali Bellé e Corti e il libero Norgini. Dirige l’incontro la coppia tutta marchigiana formata da Baiocco Andrea di Macerata e Monini Luca di Ascoli Piceno.

PRIMO SET. Le assenze di due titolari nelle fila romagnole si fanno sentire e l’avvio di match è da incubo per le padrone di casa. Le milanesi prendono subito il largo e dopo dieci punti giocati è già time-out tecnico con le lombarde avanti di sei lunghezze (2-8). Al rientro in campo la storia non cambia, ma è ancora la Pro Patria a proseguire il proprio monologo e a mandare all’inferno le cesenati (7-16). Il primo parziale è ormai compromesso e Cesena non riesce mai ad entrare in corsa; alla terza occasione, è un primo tempo di Corti a chiudere il set in favore delle sue. 10-25

SECONDO SET. Cancellieri e compagne hanno bisogno di una scossa dopo un avvio di incontro completamente da dimenticare e coach Bazzocchi cerca di darla spostando Gardini in banda, Di Fazio opposto e inserendo Furi al centro. La formazione padrona di casa torna in campo con grande grinta e determinazione che le ospiti non riescono a contenere. Coach Brugnone ferma il gioco già dopo quattro punti (4-0), ma il buon momento delle locali non viene per nulla rallentato; alla prima sosta tecnica, il parziale ne è la dimostrazione: 8-1! Milano non è quelle dei primi minuti di match, ma soprattutto è Cesena ad aver cambiato nettamente marcia, così il divario non può che lievitare fino al secondo time-out tecnico dove i punti sono ben dieci (16-6). Nel finale, si prosegue pressoché in equilibrio, ma il pareggio è cosa fatta. 25-13

TERZO SET. Il buon periodo romagnolo prosegue anche in avvio di terzo set con i primi tre punti tutti in favore delle locali; il coach ospite Brugnone è conscio di quanto questo parziale sia fondamentale e decide così di fermare subito il gioco (3-0). Milano si avvicina, ma poi Cesena piazza un altro break che le porta a condurre con relativa tranquillità già alla prima pausa obbligatoria (8-3). Ancora spazio per la giovanissima Nui Calisesi (classe ’99) e le cesenati riescono ad incrementare il distacco anche nella fase centrale di parziale portandosi avanti di sette in corrispondenza della seconda pausa (16-9). Il Volley Club allunga ancora e il completa la rimonta portandosi avanti; il punto esclamativo sul parziale viene messo dalla palla lunga in posto 6 di Zebi che firma il 2-1. 25-13

QUARTO SET. Insolita partenza equilibrata nella quarta partita, con il punteggio che resta in equilibrio in avvio; il primo allungo è timbrato Pro Patria che arriva al time-out tecnico avanti di tre punti (5-8). Cesena rientra in campo decisa e riesce a rientrare in piena corsa, impattando a quota 12. Prima della pausa però Milano ristabilisce le distanze vincendo quattro degli ultimi cinque punti (13-16). Il tira e molla continua, ma le lombarde non perdono più la testa e il controllo del punteggio, riuscendo così a trascinare il match al tie-break. Parziale chiuso da un bell’attacco vincente di Bettale. 18-25

QUINTO SET. Un match imprevedibili giunge così al quinto e decisivo set. Quinto set che inizia all’insegna dell’equilibrio; le due squadre si sorpassano più volte senza mai riuscire a distanziarsi fino al 5 pari. Bazzocchi inserisce Calisesi in battuta che prima trova un fortunato nastro che si traduce in una battuta vincente e poi mette in difficoltà la ricezione ospite che concede una freeball sfruttata al massimo da Cancellieri che piazza l’attacco del +3 al cambio campo (8-5). Sulle ali dell’entusiasmo, Cesena allunga ancora costringendo coach Brugnone a fermare il gioco (12-7). L’inerzia del match non cambia più però e Di Fazio conclude l’incontro facendo esplodere il pubblico presente sugli spalti del Carisport. 15-9

CESENA: Cancellieri 14, Altini ne, Marchi, Fabbri (libero), Gardini 11, Furi 8, Giovanardi 9, Bernabè, Zebi 17, Di Fazio 17, Fogolin, Calisesi 1. All. Bazzocchi

MILANO: Chiodini 4, Volpi ne, Vittura 2, Norgini (libero), Rossi 1, Bellé 11, Mazzotta ne, Corti 15, Causevic 15, Bettale 14, Ferrari 2, Giobbe ne, Mazzocchi ne, Di Pinto. All. Brugnone

ARBITRI: Baiocco Andrea di Macerata e Monini Luca di Ascoli Piceno

Comunicato stampa ufficiale: 16. Volley Club Cesena – Pro Patria Milano 3-2

flyer mirabilandia riv
Disegno senza titolo (2)
Disegno senza titolo (70)
20140078_1980075892018237_5896217835251635054_n
STANDARD - 2014 - esecutivo
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 -------- ROMAGNA  IN VOLLEY A.P.S. VIA.  FAUSTO  COPPI  100 47521  CESENA  (FC) P.IVA  04026750408